Tutti gli eventi a » Agrigento  • Caltanissetta  • Catania  • Enna  • Messina  • Palermo  • Ragusa  • Siracusa  • Trapani

GLI ABERRANTI. TEATRONOVELA DELLA FOLLIA

di e con Luca Atzori
Cosa Teatro
Quando 14 novembre 2019 Ore 21:00
Dove TEATRO COPPOLA / Via del Vecchio Bastione,9 - Catania
Prezzo Sottoscrizione Volontaria
"Gli aberranti" nasce come format teatrale e viene definito con ironia “Teatronovela della follia”. In questi monologhi/racconti si affrontano, difatti, storie ispirate a personaggi reali, conosciuti nel corso degli anni in cui io, in quanto portavoce nel Mad Pride, il movimento che difende i diritti dei pazienti psichiatrici, ho svolto una ricerca di carattere umano, sociale e politico, oltre che professionale.

Le storie che si incontrano nel mondo della psichiatria, presentano spesso caratteri buffi. Ciò pone spesso in una condizione dissociativa anche chi si relaziona con essi, e questo è stato in qualche modo espresso in quest’opera. Quella condizione che io definisco “dissociativa” è infatti la nostra resistenza. Così ho deciso di raccontarle, per concederci la libertà di familiarizzare con quella forza identificativa che queste persone hanno in noi.

Sono 16 le storie che ho raccolto. Ho tratto suggestioni da racconti anche molto drammatici, e ho cercato di trasformarli in monologhi. L’intento degli aberranti, nel loro surrealismo (che io preferisco chiamare iperrealismo magico) è quello di trasformare in fiabe le vicende che rendono spesso difficile la vita di alcune persone, che a causa di emarginazione e difficoltà di esprimere il proprio dolore, si trovano costrette a sopportare un mondo incapace di codificarne il linguaggio (emotivo e verbale). Non vi è ne gli Aberranti una condanna alla psichiatria, quanto più un’ironica presa di distanza dall’istituzionalizzazione che allontana le persone da una più autentico ascolto reciproco. La stessa che Franco Basaglia combatteva cercando di definire un nuovo concetto di socialità e territorialità, propositi che sono stati purtroppo in parte anch’essi inglobati dal potere. Nella crisi del “sociale” dove i pazienti e gli operatori diventano assimilabili a carne da macello, ho voluto creare una narrazione che fosse in grado di creare uno spazio immaginativo condiviso, prendendomi la responsabilità, in quanto autore e attore, di essere un mero mezzo per la trasmissione di quanto spesso va perdendosi nella mediocrità del quotidiano.

È un elogio della diversità,
qualsiasi essa sia, come elemento capace di arricchire e che va non solo preservato ma anche curato come una risorsa fondamentale per un accrescimento della conoscenza culturale.

(Luca Atzori)

Ti suggeriamo i seguenti eventi

19
domenica
gennaio
Cicogna - Il luogo dov'ero prima
Teatro / Teatro Machiavelli di Palazzo Sangiuliano / Catania
26
giovedý
ottobre
I FRATELLI FICICCHIA
Teatro • Fino al 12 novembre 2107 / Teatro Brancati / Catania
08
venerdý
novembre
Stagione teatrale al Golden Hall di Vittoria
Teatro • Fino al 08 maggio / Cine teatro Golden Hall / Vittoria (RG)
11
sabato
gennaio
Il re Cacciatore
Teatro • Fino al 26 gennaio / Teatro Zig Zag / Catania

Prossimi eventi

Sotto il cielo di Agata
Arte • dal 19 gennaio al 16 febbraio 2020