Tutti gli eventi a » Agrigento  • Caltanissetta  • Catania  • Enna  • Messina  • Palermo  • Ragusa  • Siracusa  • Trapani

Le Stanze d'Aragona (capitolo II) -

Pratiche pittoriche in Italia all’alba del nuovo millennio
Cosa Arte
Quando dal 22 maggio al 4 luglio 2015 Ore 19:00
Dove RizzutoGallery / Palermo
Prezzo Ingresso libero
 

Sarà inaugurato il secondo appuntamento de “Le Stanze d’Aragona” progetto dedicato alla pittura contemporanea Italiana, orientata verso le nuove tendenze dell’astrazione. Il progetto, curato da Andrea Bruciati ed Helga Marsala, è promosso dalla RizzutoGallery e dal Comune di Palermo, in collaborazione con la Soprintendenza Regionale dei Beni Culturali, col supporto dell’Ersu (Ente Regionale Diritto allo Studio) e col patrocinio dell’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana.
Suddiviso in tre appuntamenti - il progetto si articola attraverso due prime collettive negli spazi della galleria, con otto artisti ciascuna, e una terza mostra in uno spazio pubblico della città, che riunisce i primi sedici artisti insieme ad altri sedici.
Una trilogia espositiva dedicata ad una specifica parte della pittura contemporanea italiana orientata verso una diversa accezione di astrazione. Una ricognizione ragionata dunque sulla scena pittorica italiana degli ultimi anni, inevitabilmente non esaustiva, che partendo da una prospettiva critica riunisce alcuni tra i più interessanti talenti italiani delle ultime generazioni, impegnati in una ricerca (principalmente, ma non esclusivamente) pittorica in cui l’astrazione è protagonista, e che si lega a linguaggi e istanze concettuali e post-concettuali.

CAPITOLO II
Il secondo appuntamento che presenterà le opere di Giuseppe Adamo, Paola Angelini, Jacopo Casadei, Stefano Cumia, Matteo Fato, Gaia Fugazza, Tiziano Martini, Alessandro Roma.
In questo secondo capitolo ancora immagini d’astrazione, ancora esperimenti aniconici, che si muovono nel solco dell’esperienza fisica, sensoriale, evocativa. Artisti in cui l’elaborazione del mondo passa attraverso forme non più narrative, né rappresentative, oltre estetiche simboliste, romantiche, fantastiche o di taglio politico-sociale; superando al contempo il più algido formalismo e giungendo – per sottrazione, sintesi, elevazione o rarefazione – ad un’epifania visiva fatta di vibrazioni e di scambi osmotici tra la natura spazio e il tempo dello sguardo, tra gli oggetti e le loro tracce ultime, tra la superficie come dimensione epidermica ed il processo pittorico come elaborazione alchemica.

Ti suggeriamo i seguenti eventi

29
giovedě
giugno
Immagini di Balestrate
Arte, Video • Fino al 30 giugno 2917 / Le Luminarie / Balestrate (PA)
 
18
sabato
gennaio
Atlante
Arte • Fino al 28 dicembre / Nuova Officina d'Arte / Catania
 
07
venerdě
agosto
SONO APPARSO ALLA MELA DI CÉZANNE
Arte • Fino al 30 agosto 2929 / San Sebastiano Contemporary/Casa Bramante / Palazzolo Acreide (SR)
 
26
sabato
settembre
Ettore Frani - Nel lucido buio
Arte • Fino al 11 aprile 2021 / FONDAZIONE LA VERDE LA MALFA - PARCO DELL'ARTE / San Giovanni La Punta (CT)

Prossimi eventi

LE SILLABE DI ORFEO
workshop • 28 novembre 2020
Pensiero Debole
Teatro • 29 gennaio 2107